venerdì 16 agosto 2013

LONDRA_contemporanea

Negli ultimi quindici anni lo skyline di Londra è notevolmente mutato, con nuovi edifici e interventi di trasformazione urbana che rendono questa metropoli contemporanea e all'avanguardia.

Il London Eye è la ruota panoramica più alta del mondo. E' stata realizzata su progetto dello studio Marks Barfield Architects per il nuovo millennio. 
E' situata sul Tamigi, vicino Westminster Bridge Road ma data la sua altezza è visibile da molte parti della città.
E' oramai diventata un'icona di Londra, al pari del Big Ben, delle cabine del telefono rosse e dei double decker.






























Il grattacielo più alto d'Europa si trova proprio a Londra ed è The Shard progettato dall'architetto italiano Renzo Piano. E' situato nella parte sud del Tamigi, in Joiner Street, vicino al London Bridge, in un'area densa di edifici moderni in cui si riunisce ogni giorno l'economia finanziaria europea.














































































































Non lontano dal grattacielo di Renzo Piano si trova la City Hall, l'edificio quartier generale della Greater London Authority. E' situato vicino al Tower Bridge, in un'area pedonale brulicante di turisti e uomini d'affari che lavorano negli edifici limitrofi. Il progetto è stato firmato da Foster and Partners ed inaugurato nel 2002.









 


 




















Un altro grattacielo di Londra è la torre progettata dall'architetto inglese Norman Foster. Si trova nel cuore della City, al 30 St. Mary Axe, prende il nome di Swiss Re Tower ma è conosciuta anche come "The Gherkin" (il cetriolino) per la sua forma affusolata. L'edificio sembra una spirale che si eleva in altezza, ben 180 m ed è un edificio ecosostenibile in quanto progettato per un controllo microclimatico ad alto risparmio energetico.


















































Sempre dell'architetto Foster and Partners, in collaborazione con la società di ingegneria Arup e allo scultore Anthony Caro, è il Millennium Bridge, l'unico ponte completamente pedonale nel centro della città che collega la riva nord con quella sul del Tamigi, St. Paul Cathedral e la  Tate Gallery. 
 
La vista dalla cupola di St. Paul



















 























Vicino alla cattedrale di St. Paul si trova un centro commerciale progettato da Jean Nouvel: il One New Change



























In questo progetto, che ha suscitato anche polemiche perchè situato nel cuore di Londra, Nouvel ha cercato di dialogare con l'ambiente circostante e in particolare con la cattedrale, uno degli edifici simbolo della metropoli londinese.


Pianta tratta da http://www.architecturetoday.co.uk/?p=11805










Poco visitato dai turisti, ma molto conosciuto dai londinesi è il Millenium Dome, un'arena di 100.000 mq di spazio coperto, con più di 20.000 posti, realizzata alla fine degli anni '90 per ospitare le manifestazioni del "Millennium Experience". Attualmente è chiamata anche The O2, da quando, nel 2005, la compagnia telefonica O2 plc ha acquisito i diritti per l'utilizzo della struttura.
Si trova sulla penisola di Greenwich ed è stata progettata da Richard Rogers, è una cupola di schiacciata di 365 m di diametro con dodici alberi di acciaio.

 

























Sempre fuori dall rotte turistiche, se non per gli appasionati di calcio, è il nuovo Wembley Stadium progettato da Foster and Partners ed è uno dei più grandi stadi coperti del mondo.



Nessun commento:

Posta un commento