martedì 10 dicembre 2013

RICORDANDO NELSON MANDELA


Il 5 dicembre 2013 ha concluso il suo tragitto terreno Nelson Mandela. 
Da quel momento è iniziata la leggenda.
Mandela è uno degli Uomini che tutti dovrebbero conoscere e che le generazioni future dovranno ricordare perchè ha combattuto per la libertà, ha passato 27 anni in carcere per difendere i diritti di tutti gli uomini.
Una vita dedicata all'impegno civile che travalica i confini territoriali e culturali. 


Per ricordarlo vi propongo un collage con una serie di opere di autori vari che, nel passato, lo hanno ritratto:
Paul Blomkamp - Marciano - WBK - Sankha Banerjee - Willman - Bambi - rolandtelema - Marco Cianfanelli.

C'è anche una poesia che in questi giorni "viaggia" nel Mondo e sui social, l'ha citata anche Obama nel suo discorso al #MandelaMemorial, erano i versi che ripeteva Mandela durante gli anni di prigionia:

Invictus di William Ernest Henley
Dal profondo della notte che mi avvolge,
Nera come un pozzo da un polo all'altro,
Ringrazio qualunque dio esista
Per la mia anima invincibile.
Nella feroce morsa della circostanza
Non ho arretrato né gridato.
Sotto i colpi d'ascia della sorte
Il mio capo è sanguinante, ma non chino.
Oltre questo luogo d'ira e lacrime
Incombe il solo Orrore delle ombre,
E ancora la minaccia degli anni
Mi trova e mi troverà senza paura.
Non importa quanto stretto sia il passaggio,
Quanto piena di castighi la vita,

Io sono il padrone del mio destino;
Io sono il capitano della mia anima.


Ciao Madiba e GRAZIE per aver reso l'Umanità migliore.


Nessun commento:

Posta un commento